Tratto dalla Sicilia del 24/01/99.

TRECASTAGNI, NUOVO AVVISTAMENTO UFO
Avvistati, venerdì sera intorno alle 20:15, nella zona sud-ovest del paese, tre oggetti volanti non identificati. Sette persone provenienti da Pescara, tra cui le nostre informatrici Paola ed Elisa, ospiti di una famiglia trecastagnese, mentre ammiravano lo splendido paesaggio sul piazzale antistante la chiesa madre di S. Nicolò, intorno alle 20:15, notavano tre stelle luminosissime di color rosso fuoco ferme nel cielo. Due di esse ad un tratto si muovevano scendendo di quota con movimenti irregolari e sparendo all'improvviso in punti diversi. Il terzo oggetto non identificato ancoravisibile rimaneva fermo nel cielo per cinque minuti.
 

Trafiletto pubblicato dalla Sicilia del 18/01/1999.

Titolo: Oggetto volante avvistato a Trecastagni.

Testo:
- Nel pomeriggio di ieri, attorno alle 17:30, alcune persone hanno notato
un oggetto luminoso che si dirigeva da Ovest verso Sud. Il gruppo si trovava in
contrada Tre Monti di Trecastagni (CT) e ha notato una scia luminosa che
proveniva da occidente, cioè dal versante dove il cielo era ancora rischiarato
dagli ultimi raggi del sole al tramonto e che poi si è diretta in direzione sud
prima di sparire dentro un gruppo di nuvole. Alcuni hanno parlato di un unico
oggetto con tre luci e una scia molto luminosa, altri, invece, di tre oggetti
luminosi che procedevano insieme. Tutti d'accordo invece, sul fatto che la
traiettoria dell'oggetto non è stata completamente rettilinea e che, in qualche
punto, sembrava zigzagare. E' proprio questo particolare, assieme alla sua
velocità, farebbe escludere le luci di un aereo di linea. -
Il pezzo non è firmato. Stiamo procedendo a far fare delle indagini ad un
nostro collaboratore residente nel luogo.

Aggiornamento:

Sullo stesso quotidiano che ha publicato la notizia in data 20/01/99, veniva pubblicata la seguente lettera spedita dallo studente catanese Aldo Vitale; ecco il testo:

Su La Sicilia di lunedì 18 gennaio è stato scritto che alcune persone di Trecastagni hanno avvistato nel pomeriggio del giorno  precedente (domenica 17) un oggetto luminoso che solcava il cielo a sud. Smitizziamo subit la vicenda con il negare il sorvolo o giro di ricognizione da parte di "Ufo" o velivoli simili. L'avvistamento è stato effettuato intrno alle 17:30 e il dubbio non nasce dal tipo di oggetto che ha brillato nel cielo, ma da quale fosse dei due che intorno a quell'orario potevano brillare a Sud riflettendo la luce del sole. Si parla degli Iridium Flares; sono dei satelliti per telecomunicazioni stazionari (cioè che sono in posizione fissa rispetto alla terra) che in determinati momenti e determinate posizioni assunte dalle antenne e dai pannelli solari, riflettono la luce del Sole verso la Terra, rendendosi visibili per qualche secondo agli occasionali, fortunati osservatori. Il 17 gennaio scorso si potevano osseervare due di questi satelliti, a circa un'ora e mezza l'uno dall'altro. Il primo era visibile intorno alle 17:55 a 277° W di magnitudine -1; troppo debole per vedersi con la leggera velatura di nubi presente quel pomeriggio. Il secondo passava invece alle 18:30 a 175° S a ben 33° sopra l'orizzonte e con una magnitudine di -7 (pressapoco come Giove); talmente luminoso, quindi, da essere visto anche attraverso il sottile, ma fastidionso strato di nuvole. Se capita quindi di vedere un intenso bagliore, per qualche secondo, solcare brevi tratti di cielo, sappiate che è il satellite del telefono cellulare, con il quale magari stavate comunicando, l'incredibile ed emozionante avvistamento.

A commento di questo ultimo articolo si può dire che in buona approssimazione si può condividere il fatto che probabilmente ciò che hanno visto i testimoni era l'Iridium 59; anche se alcuni particolari come la scia e le tre luci distinte non concordano con la visione di un Flare da Iridium. Si può credere che le nuvole presenti abbiano creato questi falsi effetti. Per concludere però bisogna aspettare, prima di dare qualsiasi giudizio, di poter parlare con qualcuno dei testimoni.