Caso 362CT98 - IR2

Pedara (Ct) - 18/04/98

Dichiarazione del testimone:
Stavo tornando da Catania a bordo della mia auto, con la radio accesa dopo il lavoro. Ho, infatti, un negozio di tessuti in una via del centrro di Catania. La strada era buia ed il cielo era limpido. Soffiava un leggero vento. Alle 20:55 circa, alzando gli occhi in alto verso un lampione quasi spento, ho visto improvvisamente questa luce che mi ha provocato una forte vibrazione sul corpo. Togliendo lo sguardo dall'oggetto, ho frenato l'auto che sbandava e non ho avuto il coraggio di guardare altro.

Effetti fisici riscontrati:
capogiro, lacrimazione forse causata dalla paura.
Ritornato a casa, il mio stato confusionale è stato notato da mia moglie e da alcuni amici che si trvavano a casa mia. Nessun rumore o apparente interferenza alla radio. Questa forma luminosa è subito scomparsa. Difficile valutare l'altezza dall'auto.

l luogo dove è avvenuto l'avvistamento è una strada secondaria che porta da Catania al paesino di Pedara, alle falde dell'Etna. La strada provinciale è poco illuminata e si inerpica attraversando paesaggi tipici costellate dalle sciare del vulcano. Qualche villetta isolata, nessuna centrale elettrica o idrica nelle vicinanze.

Commento dell'inquirente:
Il testimone avrebbe avvistato un disco volante classico circa 15 anni fa con conseguente Black-out della zona circostante. Sono stato avvisato telefonicamente da un amico comune che conosce bene il testimone. Sembra una persona seria e meritevole di fiducia. La moglie e gli amici confermano lo stato cnfusionale del testimone al rientro a casa.